logo
Funzione dei Ragni
Vuoi creare una skin per JMediaPlayer?
Jenius 1.64.4:
organizzatore di file multimediali,con media player integrato.
Realizzazione software
fammi sapere le tue idee per nuovi programmi freeware, o commissionami la realizzazione di un programma su misura per te

La funzione dei ragni

Questo testo è dedicato a tutti coloro che alla vista di un ragnetto si mettono ad urlare e/o a brandire una scarpa con intenzioni omicide.
Spero di far cambiare questo spiacevole pregiudizio nei confronti di queste amorevoli bestiole.

Perchè il ragno è 'in'.
È inevitabile che qualche aracnide viva nella vostra casa ( ce ne sono in media 3000 per km quadrato ); se una vostra ospite vede casualmente una ragnatela nel vostro soggiorno sicuramente farà correre la voce che non tenete pulita la casa. Ben diversa sarà la situazione se voi le farete fare un piccolo giro per mostrarle le ragnatele più belle, illustrandole le abitudini delle bestiole più significative. In questo modo la colpirete con la vostra modernità e con il vostro senso ecologico.

Perché il ragno è domestico di natura.
Perché mangia e sbava meno di un cane, perde meno pelo di un gatto o di un coniglio, fa meno pena di un canarino ed ingombra molto meno dei pesci rossi.
Lascio al lettore spiegare Perché è preferibile allo sfuggente scarafaggio. all'insipida, ma prolifica, formica, alla fastidiosa mosca od al subdolo scorpione.

Perché il ragno è un educatore.
Il ragno si costruisce rapidamente la rete in cui abita e con cui si procura il cibo. Questo insegnerà ai vostri figli ad essere rapidamente autosufficienti (basta con i trentenni ancora in casa con la mamma).
Il vedere la femmina che mangia il maschio dopo l'accoppiamento metterà in guardia contro azzardati ed inopportuni rapporti sessuali precoci, il vostro piccolo poi sarà messo in guardia dalle compagniucce avide e raggiratrici.
Il vedere che la femmina non mangia sempre i propri piccoli insegnerà alla vostra bimba ad essere una buona madre. senza bisogno di fuorvianti costose bambole.
La costruzione del filo più resistente dell'acciaio spingerà la vostra prole nelle braccia della scienza applicata;
Infine vedere la bestiola mangiare qualsiasi schifezza si impigli nella rete porterà i vostri figli ad apprezzare anche le verdure ed il minestrone.
Morale: a parte l'inglese il ragno può insegnare tutto, o quasi.

Perché il ragno salvaguarda la vostra salute e può salvarvi la vita.
Avrete certamente notato come la ragnatela sia un sensibilissimo anemometro.
Basta il più piccolo soffio d'aria per farla vibrare; con un piccolo numero di tele poste nelle posizioni opportune è possibile trovare tutte le sorgenti di spifferi della vostra casa ed eliminarli. Un consiglio pratico: per fare abitare da una simpatica bestiola un certo punto del muro basta inumidirlo costantemente ed aggiungere qualche mosca schiacciata (che potrete prendere dalla ragnatela di un ospite soprappeso ).
La grande sensibilità della tela vi segnalerà anche eventuali perdite di gas, salvandovi la vita, senza dover ricorrere ai servizi del signor Beghelli.

Perché il ragno è ecologico.
Il ragno costruisce la propria casa senza consumare materie prime non rinnovabili. Il pavimento, la mobilia, tutto è realizzato con qualche stupida mosca irretita, mangiata, digerita e filata.
Il ragno non va a caccia, non uccide bestiole di specie in via di estinzione, anzi è utile per selezionare gli elementi migliori. Infatti mangia solo le bestiole distratte od un po’ miopi che vanno (forse volontariamente ) nella sua rete.

Perché il ragno non è pericoloso.
Vogliamo qui combattere alcuni luoghi comuni sulla pericolosità dei ragni.
È vero che alcuni ragni sono ricoperti da peli rigidi velenosi che possono essere lanciati quando la bestiola si sente in pericolo; non vediamo come questo possa creare un problema: basta accarezzare la creatura dolcemente ed evitare di spaventarlo. È vero che molte specie di ragni hanno il morso estremamente velenoso, ma voi non sarete così stupidi da appoggiarvi alla sua rete ( che fra l'altro non vi reggerebbe ). Si potrebbe obbiettare che molti grossi ragni non fanno la rete ma vivono in tane, anche qui il problema non esiste: mettete un campanellino ai più girandoloni e non cercate di entrare nella loro tana (tanto non ci entrereste ).

Alcuni sostengono che il ragno sporca, nulla di più falso: lui mangia integralmente, o quasi, le sue prede, al più gli può cadere dalla rete qualche ossicino di mosca (ma poi le mosche hanno le ossa?).
Per di più la sua rete si farà carico di trattenere parte della polvere alzata durante le pulizie domestiche.

Resta un unico consiglio: evitate di mettere il letto sotto una ragnatela importante, a volte i ragni si calano a terra e rischiereste di schiacciare la bestiola.

E per i più coraggiosi, ecco alcune foto di ragnetti che ho trovato in casa e accudito con amorevoli cure.

Dai un voto a questa pagina (1=pessima..5=perfetta)
1
2
3
4
5
     Risultati

Warning: include(includes\share.inc.htm): failed to open stream: No such file or directory in /mounted-storage/home104b/sub006/sc44264-JXZD/jockersoft.com/umorismo_ragni.php on line 141

Warning: include(): Failed opening 'includes\share.inc.htm' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php5/') in /mounted-storage/home104b/sub006/sc44264-JXZD/jockersoft.com/umorismo_ragni.php on line 141

Copyright © 2004 JockerSoft.
Tutti i diritti riservati
La copia letterale e integrale di questo testo è permessa a condizione che questa nota sia riprodotta e ben visibile.
http://www.jockersoft.com

 


Lista referers by JockerSoft